Le cronache di Demential Site... da 10 anni (e oltre) nella Rete!

Incredibile ma vero... il buon vecchio Demential Site arriva oggi alla venerabilissima età di dieci anni! Un anniversario che quest'anno è curiosamente condiviso con molti altri, decisamente più famosi di noi. In rigoroso ordine cronologico troviamo, infatti:

Che ne dite... prima o poi arriverà il successo anche da noi, forse...? Intanto, beccatevi la nostra storia... dieci anni di avanguardia e sperimentazioni, forse passate un po' inosservate dai più.


2000 - esordio

Siamo alla fine del ventesimo secolo. Il mondo intero è sconvolto dalle esplosioni atomiche, sulla faccia della Terra gli oceani erano scomparsi, e le pianure avevano l'aspetto di desolati deserti, tuttavia la razza umana era sopravvissuta.

Ok... dell'inizio della nostra storia l'unica cosa vera era la collocazione temporale, due mesi prima della fine del ventesimo secolo, il 31 ottobre 2000 per la precisione. In quella data approdava sugli schermi di tutto il mondo (o almeno, di quei gran pochi che lo visitavano) il primo Demential Site.

L'avventura nella Rete del webmaster iniziava grazie ai server di Xoom.it, a qualche URL shortener come CJB.net, e ai programmi Dreamweaver 1.2 e Paint Shop Pro 7, trovati incredibilmente completi nei CD di una rivista di informatica (erano davvero altri tempi...). Nella primissima versione l'estro grafico del webmaster si era davvero sbizzarrito, con largo uso del font Bank Gothic (che faceva molto "Dance Floor Chart", trasmissione di MTV molto in voga a quei tempi) e come sfondi pattern di Paint Shop Pro à go go.

La configurazione iniziale del sito (come quella di oggi, del resto) non era ben nota nemmeno al webmaster: sembrava un portale, data la vastità e l'eterogeneità degli argomenti trattati. Si spaziava da insoliti esperimenti letterari (Computer Love), a test psicologici (Demential Test), ai trucchi per i videogiochi (Cheat Zone), agli oroscopi (Up & Down), ai giochi enigmistici (Demential Game), fino alla più classica delle aree link (Hot Links, appunto). Nei fatti si avvicinava molto di più alla fanzine, vista l'organizzazione degli aggiornamenti: rigidamente a fine mese, con tanto di numero progressivo a mo' di uscita di una rivista.

L'epopea di Demential Site era così iniziata, e nemmeno lo stesso webmaster credeva che sarebbe durata così a lungo: la primissima home page purtroppo non è reperibile in alcun luogo della Rete e soprattutto in alcun archivio di casa. Come nelle migliori tradizioni, del resto: pare che nemmeno Google, nelle celebrazioni del suo decennale di due anni fa, non sia stata in grado di ricostruire l'interfaccia e l'indice del proprio lancio...


2001 - emicrania

Nel corso del 2001 l'espansione di Demential Site continua. Il webmaster alla non proprio tenerà età di 17 anni compiuti aveva ancora il riflesso della "MTV generation" (beh, va detto che nel 2001 MTV non era affatto il canale delle tredicenni ormonose di adesso...) e, sulla scia della "MTV Regeneration", promosse un innesto di nuove rubriche chiamandolo Demential Site Regeneration.

Arrivò così Brip Brip, sezione dedicata alle suonerie da ricopiare con il compositore del Nokia 3310, quello che all'epoca era il cellulare del webmaster (non che oggi vada molto meglio, eh... vivacchia con un Nokia N70). Dopo un anno, chissà perché, iniziò a nascere un mercato di servizi (chiamiamolo così, visto che certe condizioni sono al limite della truffa...) che trasferivano sui cellulari anche le stesse suonerie pubblicate su Demential Site dietro profumato pagamento...

Altra novità fu The Gaming Area, nella quale compariva il primo videogame "inedito" sul sito: niente di così eccezionale, era un'applicazione generata tramite Klik & Play for Schools (pure questo saccheggiato dalle riviste di informatica di cui sopra) che, in 12 livelli, fondeva due giochi storici, Arkanoid e Space Invaders. Però l'idea di fondere o rielaborare giochi storici resterà una costante anche delle successive produzioni...

Infine, entrava quella che si proponeva come "l'area più sballata di Demential Site": la Demential Zone. Il servizio inaugurale riguardava gli SMS più strampalati scambiati durante le promozioni natalizie di una nota compagnia telefonica, e fu pronto per la pubblicazione appena dopo Capodanno.

L'estro creativo del webmaster iniziò ad andare in crisi non appena si presentò la necessità di creare i loghi e gli sfondi per le nuove rubriche: i pattern accettabili di Paint Shop Pro stavano per terminare, mentre montava l'emicrania dei lettori che per leggere il testo delle pagine erano a volte costretti a selezionarlo, in modo che questo risultasse più evidente su uno sfondo non proprio azzeccato. Con il primo compleanno, quindi, si cambia: una nuova veste grafica molto più spartana e leggibile accolse i visitatori, con il piccolo sfizio dei loghi animati, uno per ogni sezione-rubrica, in cima alla pagina. E confermò, come se ce ne fosse bisogno, che il webmaster non era assolutamente in grado di "stupire con effetti speciali"...


2002 - incendio

Il terzo anno di Demential Site inizia con un'inaspettata tragedia: il 22 febbraio 2002 un incendio devasta l'intera server farm di Xoom.it, compresi i backup dei siti ospitati. Tanto computerese per nulla, ma indovinate un po' dov'era finito il sito...? Esatto: tra i dati bruciati dal rogo.

Effetto: Demential Site completamente sparito dalla rete per oltre un mese.

Morale: tenete sempre una copia di backup del vostro sito... può tornare utile in molte occasioni.

Reazione: il 2 aprile il sito ritorna on-line più ricco di prima, con altre due nuove sezioni. Chiusa la pubblicazione (o meglio, la ripubblicazione, perché altro non era che il riadattamento di un racconto edito) di Computer Love, il webmaster prova a cimentarsi come scrittore in Esperimento Insensato. Questo "romanzo" ha permesso di arricchire di esperienza nello scrivere il suo autore, il webmaster medesimo: vari filoni narrativi o nuovi generi letterari? Macché... la cosa che ha meglio sperimentato è il famigerato "Writer's Block", il blocco dello scrittore: dei 25 capitoli previsti, ne sono stati partoriti appena cinque...

Un ampliamento di una sezione esistente era stato fatto invece con The Lyrics Game, gioco inserito nella sezione Demential Game, che presentava alcuni testi musicali con alcuni "buchi" da riempire con le parole mancanti. Come dite? L'avete già visto? Sì, ma lì come al solito sono arrivati mooolto dopo...

Infine, malgrado gli effetti "non molto speciali" di un paio di anni prima, il webmaster ha provato a cimentarsi nuovamente nelle arti grafiche con il suo fido Paint Shop Pro 7: nacque così Graphics Attack (indovinate un po' cosa parafrasava il titolo questa volta...). Stavolta gli effetti speciali stupirono davvero il pubblico, se si è riusciti a portare avanti l'esperimento con ben sei tutorial grafici: sarà stato per il "fascino" (chiamiamolo così) di Megan Gale o per l'assalto dei maniaci della trilogia di Matrix?


2003 - lungimiranza

Demential Site è sempre stato un sito proiettato nel futuro, e in quest'anno dimostra una volta di più (anzi, due) quanto fosse in grado di anticipare le tendenze, spesso a lungo incomprese o del tutto snobbate prima della loro esplosione.

L'anteprima più eclatante fu Directory, un progetto ora abbandonato, ma allora decisamente innovativo. Si trattava di un motore di ricerca che sfruttava solamente i computer degli utenti per le proprie elaborazioni: era l'unica soluzione possibile, quando Xoom.it ancora non concedeva alcun servizio del server... Tale motore leggeva l'indice delle pagine del sito costruito (manualmente) su un file XML, a cui si interfacciavano librerie JavaScript dedicate: certo, tali librerie erano sviluppate solo da Internet Explorer, ma a quei tempi Firefox nemmeno esisteva e gli altri browser erano davvero schiacciati dalla supremazia di Microsoft... di fatto, nessun utente si accorse di un'eventuale mancanza.

Questo progetto su presentato dal webmaster come "tesina" al suo esame di maturità. Il risultato? 100 su 100... qualcosa vorrà pur dire, no? Come vorrà pur dire qualcosa il fatto che, soltanto a partire dal 2005, fu presentato in pompa magna quella che doveva essere la rivoluzione per Internet: AJAX. No, non il detersivo per i pavimenti... ma le stesse librerie JavaScript utilizzate da Demential Site già da oltre due anni!

Un secondo episodio da ricordare avvenne proprio qualche giorno dopo il terzo anniversario del sito, il 9 novembre 2003. Su Italia 1 quella sera andò in onda un servizio a "Le Iene", in cui Sabrina Nobile faceva notare l'incredibile somiglianza tra una canzone di Nek ("Almeno stavolta") e una dei Sum 41 ("Still Waiting").

Indovinate un po' dove questa notizia, pari pari, era comparsa qualche giorno prima, esattamente il 31 ottobre? Esatto... è stato il primo articolo della neonata sezione Mix 4 Music. Come è altrettanto esatto (ma questo, direbbe qualcuno, può sembrare scontato...) che Mediaset non ha mai menzionato la sua "fonte di ispirazione" (ammesso e non concesso che fosse davvero questa, beninteso).

Il 2003 è stato anche un anno di ristrutturazione profonda del sito: a parte la nuova veste grafica (la terza, che debuttando il 31 marzo resterà viva nelle pagine del sito per quasi sei anni), veniva abbandonata la rigida periodicità mensile che caratterizzava gli aggiornamenti fino a questo momento. L'intento era quello di aumentarne la frequenza, purtroppo però il groppone del webmaster iniziava ad essere sovraccarico: tra gli esami di maturità e le pratiche necessarie per proseguire gli studi all'Università, lo spazio riservato alla sua casa virtuale andava sempre più scemando...


2004 - trasloco

Anno bisesto, anno funesto... e il 2004 non è stata un'eccezione.

È stato un anno di grandi manovre, anche se dalla cronologia degli aggiornamenti di allora non si direbbe proprio: con il nuovo anno c'è stato giusto il tempo per un articolo sul Festival di San Remo, poi... il nulla per oltre 8 mesi. Il motivo? Una brutta tegola calata sulla carriera universitaria del webmaster: il maledetto esame di Fisica 1... un esame sostenuto per ben quattro volte e superato solamente all'appello estivo.

Finalmente, superato l'esame maledetto, si poté riprendere il lavoro... e ad ottobre finalmente era riuscito il progetto di uniformare la veste grafica in tutto il sito web: e credeteci, in un sito composto di oltre 400 pagine statiche, senza alcun sistema di templating (che su Xoom.it non potevano funzionare, senza i servizi del server...), è stata un'impresa davvero ardua...

Il 19 ottobre 2004, Demential Site 3 era davvero completo, e pronto per essere caricato, ma... le grandi manovre di cui sopra erano state fatte anche da Xoom.it. In quel periodo, infatti, si stava completando il passaggio di Xoom.it al gruppo di Telecom Italia, che una volta acquisita del tutto la piattaforma lanciò una sorta di ricatto ai suoi utenti: l'obbligo di una nuova registrazione (spesso miseramente fallita) e, soprattutto, la limitazione dello spazio web a 50 MB (mentre prima era illimitato) per ciascun sito. Il povero Demential Site 3, con tutti i suoi contenuti, stava già occupando più di 30 MB: con delle condizioni del genere, al ritmo di espansione progettato non sarebbe durato molto a lungo.

Urgeva quindi trovare un hosting alternativo: improvvisamente il webmaster si ricordò di un suggerimento di qualche suo compagno di scuola, che avevano a loro volta aperto un sito web su AlterVista. La grande novità era il fatto che allora era forse l'unico hosting gratuito in Italia ad offrire pure alcuni servizi del server, attraverso PHP e MySQL. Era anche forse l'unico in grado di offrire uno dei più corti indirizzi web da memorizzare: il nuovo indirizzo sarebbe stato semplicemente dementialsite.altervista.org. Lo spazio web era fissato a 100 MB: un limite c'era sempre, ma almeno qui c'era la possibilità di elevarlo, se necessario. Decise così di provarlo... e non l'ha più lasciato.

E il sito su Xoom.it? Dimenticatevelo... dopo il passaggio a Telecom Italia l'accesso FTP è stato chiuso, e non è stato possibile né eliminarlo, né ovviamente aggiornarlo (nemmeno per comunicare su quelle pagine il nuovo indirizzo... fortuna che esistono gli URL shortener). Curiosamente, il sito dopo sei anni è ancora visibile esattamente com'era (e ci credo...): se proprio ci tenete a vedere come fosse Demential Site all'inizio del 2004, fate un salto nell'area Old Stuff di questo sito...


2005 - messaggi

Sesto anno "editoriale" (per modo di dire, perché non c'è mai stata una vera e propria redazione) per Demential Site. L'idea era quella di ripartire dopo la stagnazione dell'anno precedente: per farlo si scelse il modo più rapido, cioè rincorrendo i tormentoni di quell'anno: SMS e Sudoku.

Un inaspettato boom arrivò da una rubrica che, a mo' di ringraziamento, prese proprio il nome dalla compagnia telefonica che organizzava la promozione degli SMS natalizi prima, ed estivi poi, che tanto permetteva questi scambi di SMS. E, per incrementarli ancora, Demential Site istituì una vera e propria gara a colpi di SMS (la SMS Challenge) e prese persino un proprio numero di cellulare al quale i propri visitatori potessero scrivere (il Centro Messaggi), rigorosamente di quella stessa compagnia. Il ringraziamento di quest'ultima? Nel giro di due anni cambiò il piano telefonico al webmaster...

Un'altra sezione in grande spolvero fu la ritrovata The Gaming Area. Dopo la versione Java di Hexxagon, interamente programmata "a manina" dal webmaster, arrivò anche l'innovativo Dual Sudoku: un tentativo di trasformare un solitario enigmistico appena approdato dal Giappone in un'estenuante sfida di strategia a due giocatori, nella quale l'obiettivo di ciascun giocatore è quello di impedire il riempimento del tabellone al proprio avversario. Semplice da descrivere, veramente difficile da mettere in pratica (e assolutamente imprevedibile nello sviluppo del gioco).

Il 31 ottobre arrivò finalmente il giorno del quinto anniversario, e si pensò che il modo migliore per festeggiarlo fosse quello di una nuova espansione, con cambio di grafica e ancora nuove rubriche. Risultato? Demential Site 4 fu un vero e proprio aborto... la grafica di cui sopra non arrivò mai a completare il restyling totale, se non dopo qualche anno in cui si intervenne pesantemente sulla struttura di base del sito. Tutte le rubriche in partenza non videro mai nei fatti la luce: queste dovevano essere Mobile Madness, dedicata al confronto delle tariffe dei cellulari, Web Attacks, che sulla scia di Graphics Attack doveva proporre pillole di progettazione web, la ripresa della Cheat Zone con nuovi titoli, e il visionario DSDE (Demential Site Desktop Environment), con cui si sperava in un'interfaccia del sito del tutto simile a quella di un PC.

Oltre a questo, altre sezioni storiche furono costrette a chiudere i battenti: fu il caso del glorioso Directory, del quale era davvero impossibile una conversione in breve tempo, o della tanto amata Brip Brip, per la quale non c'era più molto senso di esistere dal momento che il Nokia 3310 iniziava la sua catalogazione tra i "pezzi da museo". Chissà se magari almeno queste due ritorneranno, in un modo o nell'altro...


2006 - routine

Continuando a ricostruire la cronologia degli aggiornamenti del sito, la cronistoria del 2006 sembra l'esatta replica di quella del 2005. Con la variabile in più "laurea triennale del webmaster", traguardo che arriverà nel mese di novembre con non poche sofferenze: lo stage e le modalità assurde di un esame si rifletterono sui contenuti, la cui pubblicazione diventava sempre più rara.

Nel frattempo, iniziava una nuova routine per il webmaster: dopo qualche mese in cui i suoi interventi riuscivano a sbalordire i suoi interlocutori, gli venne proposto di diventare moderatore nel frequentatissimo forum del supporto tecnico di AlterVista, incarico che ricopre ancora oggi dopo ben quattro anni. Anche questo, manco a dirlo, contribuì un bel po' all'abbassamento del materiale pubblicato...

Il minimo sindacale fu tuttavia garantito: dalla classifica dei 100 brani musicali più rappresentativi dell'anno appena trascorso (la Mix 4 Music Top 100), alla nuova edizione della SMS Challenge, che però non ripeté affatto i fasti dell'anno prima (arrivarono solo 3 messaggi...), fino al nuovo gioco di The Gaming Area, SudoKube, in cui i nove pannelli del classico Sudoku cambiavano posizione, diventando un rompicapo dove serviva realmente ragionare su tre dimensioni.

L'unica novità, che però non ebbe il successo sperato, fu quella della Share Station, grazie alla quale i visitatori avrebbero potuto trasferire le loro creazioni e, con il vaglio della "redazione" (sempre fittizia), vederle pubblicate su Demential Site. Come detto, il riscontro non fu nemmeno tiepido: furono inviati solamente una coppia di icone e un piccolo file di testo...


2007 - tentativi

Settimo anno, notoriamente anno di crisi... quella che su Demential Site sembrava essere davvero crisi nera, in realtà era qualche tentativo per ravvivare (o meglio: cercare di fare saltare fuori) lo spirito comunitario con cui si voleva contraddistinguerlo.

Nel febbraio 2007 aprì The Board, il forum di Demential Site: un vero e proprio forum di discussione, che nelle intenzioni doveva sostituire la vecchia casella e-mail riservata ai contatti. Ma al suo interno comprendeva anche un primo tentativo di scrittura di un vero e proprio blog del webmaster (nel quale si vedevano davvero i limiti della gestione via forum) e, soprattutto, una vera e propria "area premium" dove venivano pubblicati contenuti esclusivi per gli iscritti al forum. Tutte queste premesse, purtroppo, non furono sufficienti al decollo del forum, che resterà praticamente un "dialogo a due" e molto sporadico (a proposito, grazie comunque a Damiano per il supporto...). Certo, si poteva anche fare la bassezza di popolarlo con finti utenti... ma il webmaster non è davvero tipo da queste scorciatoie.

A maggio, invece, il webmaster provò a lanciare una sorta di sfida a Internet: ne L'antro di MetaMorph (che non è il blog di adesso) decise di pubblicare, una volta al mese, lo stato di avanzamento di quello che doveva essere il suo nuovo progetto, che però non arrivò mai a conclusione. Nei pochi commenti, nessuno riuscì ad indovinare esattamente cosa fosse: il riserbo lo si mantiene tuttora, non sia mai che arrivi qualcuno a soffiargli l'idea...

Sul fronte delle community, visto che la sua non riusciva a decollare, il webmaster continuò ad infilarsi in altri progetti, diventando moderatore anche sul forum di PuntoWeb (oggi Webbando, dopo travagliati passaggi di proprietà e promesse di sviluppo non mantenute, che hanno causato di fatto l'abbandono di questo incarico). A ciò si aggiungeva un'attività molto saltuaria di commentatore su diversi blog (soprattutto quelli dedicati alla televisione, chissà come mai), oltre naturalmente al consolidato incarico sul forum di AlterVista.

Intanto la carriera universitaria del webmaster, ora nei corsi della laurea specialistica, continuava a ritmi forsennati, per capirci: ben otto esami in due trimestri... e senza nessun aiutino. Ma una nuvola oscura si avvicinava all'orizzonte: i lavori di ristrutturazione della sua casa... che non riuscirono ad iniziare nell'anno previsto, finendo - legge di Murphy docet - per slittare in un periodo decisamente meno opportuno: l'anno seguente!


2008 - gabbia

Nuovo anno bisesto, anno ancora più funesto...

La primavera e l'estate del 2008 furono veramente da dimenticare: sul fronte universitario, al webmaster mancavano appena due esami per laurearsi e non riuscì a superarli in modo soddisfacente. Seguì quindi l'iscrizione ad un ulteriore esame per tentare di migliorare la sua media, ma nello stesso periodo si decise l'avvio dei lavori di ristrutturazione accennati più sopra.

Webmaster e famiglia (padre, madre e fratello) dovettero essere giocoforza sfrattati dalla loro abitazione, e stipati all'interno di un paio di container allestiti nel loro giardino: almeno quello gli era rimasto... e gli spazi e la compagnia all'interno non consentivano alcun tipo di attività serale "in casa".

Un webmaster in gabbia... se non fosse stato per la sua più geniale invenzione: Free-n-Joy! Si sa, la necessità aguzza l'ingegno... allora perché non rompere le scatole ai propri amici invitandoli ad uscire in serate dove non si pagasse alcunché per assistere (se non eventualmente una consumazione)? In breve gli amici di cui sopra, inizialmente interpellati via e-mail, iniziarono (quasi giustamente, giudizio a mente fredda) a seccarsi non poco, soprattutto dopo che quelle e-mail iniziarono ad assumere una cadenza quasi giornaliera, a testimoniare la disperazione del webmaster. Da qui la decisione di convertire il tutto in un blog, in modo che potesse consultarlo chi e quando voleva: un modo elegante per dire che in quel periodo tutto faceva brodo pur di abbandonare quei 30 metri quadri di lamiere coibentate...

Malgrado le origini così travagliate, dopo un po' Free-n-Joy si rivelò essere un vero successo: con il tempo si affinavano le arti del webmaster nel pubblicare notizie in anteprima, nell'organizzarle al meglio con la vista su una mappa e su un calendario giornaliero, e soprattutto per la vastità degli eventi trattati, che mettevano nello stesso sito concerti musicali (principalmente cover band), animazione, proiezioni cinematografiche (attesissimi sono sempre i post dedicati alle rassegne estive) e anche qualche spettacolo teatrale o di cabaret. E tutto questo, come già detto, anche senza sborsare un euro...

L'anno, tuttavia, finì regolarmente bene: i lavori alla casa, sebbene con pesante ritardo, arrivarono a concludersi all'inizio del mese di ottobre (e meno male... perché è facile immaginare quel che potrebbe essere vivere lì dentro con l'arrivo del freddo...). Molto dulcis in fundo, a dicembre il webmaster raggiunse l'ambito traguardo della laurea specialistica in Ingegneria Informatica. Ora non restava altro che buttarsi nella piazza lavorativa... anche proponendo questo sito come "biglietto da visita".


2009 - riunificazione

Sgravato finalmente dagli impegni universitari, per il webmaster era arrivato il momento di mettere un po' d'ordine a quello che fino ad allora era "il suo mondo". La situazione che si era creata nel corso degli anni iniziava a diventare alquanto confusionaria: si è arrivati a gestire ben cinque micro-siti contemporaneamente, su altrettanti server e provider diversi.

Urgeva quindi riportare il tutto sotto lo stesso tetto, ma serviva anche fare in modo di riuscire a mantenerlo agevolmente: era l'errore che è stato fatto nelle quattro versioni e negli otto anni precedenti. Ad un certo punto, il webmaster si ricordò dei servizi del server tanto desiderati, ma che molto di rado aveva utilizzato fino ad ora, se non per un progetto universitario: perché, quindi, non provare ad installare uno dei tanto (finora) bistrattati CMS?

La scelta ricadette su Joomla!, ritenuto il sistema di gestione di contenuti (CMS, appunto) più adeguato per un sito che mirava continuamente ad espandersi e a sperimentare nuove strade: si poteva così inserire nello stesso portale un forum, una serie di blog, una home page strutturata e molto altro ancora... tra funzionalità base e componenti aggiuntivi le possibilità erano quasi infinite. E se mancava qualcosa, come pure è capitato, con un po' di esperienza di programmazione non era impossibile aggiungere proprie funzionalità...

Detto, fatto: il 15 gennaio iniziarono i primi esperimenti con Joomla e nacque Demential Site V, la quinta ed attuale versione del sito. Il nuovo nome e soprattutto il nuovo logo con la A rovesciata intendevano ribadire le nuove intenzioni: la quinta versione (in cui il logo ricordava la V, ovvero il "cinque" romano) non doveva più essere il mondo del solo webmaster, ma un progetto in cui tutti (che poi è il significato "matematico" della A rovesciata) potessero dare il proprio contributo. Gli strumenti per realizzare lo scopo ci sono tutti: i blog hanno ampia area per i commenti, è aperto un forum di discussione, è istituita una community sullo stile delle più grandi, con tanto di possibili connessioni tra gli utenti.

La prima sezione ad essere trasferita nel nuovo sito è stato l'ultimo successo, Free-n-Joy. Subito dopo veniva inaugurata la novità assoluta: il nuovo Antro di MetaMorph, il blog più personale del webmaster, in cui non vengono lesinati commenti al vetriolo sui fatti di attualità più recente. Nel percorso di progettazione c'è anche lo spazio per recuperare i vecchi contenuti di Cheat Zone e delle prime stesure di Demential Site: a queste si provvederà a tempo debito...

La progettazione di Demential Site V è tuttora in corso d'opera, anche se il culmine è già stato raggiunto in occasione del nono anniversario, ennesimo 31 ottobre: in quella data va in scena la nuova grafica, che poi altro non era che una versione rinfrescata di ciò che doveva essere il mai completato Demential Site 4.


2010 - comunità

A distanza di dieci anni, Demential Site è davvero diventato una comunità virtuale? Beh, si sono viste comunità decisamente più attive, ma qualcosa si è mosso...

Alcuni post ne L'Antro di MetaMorphhanno suscitato l'interesse (e il commento) da parte di alcuni visitatori.

Lo stesso dicasi per Free-n-Joy, che in alcuni casi ha pure raccolto l'intervento dell'organizzazione ufficiale per segnalazioni o correzioni. In altri, invece, è stato addirittura scambiato per l'organizzazione ufficiale, alla quale si ricorda che non c'è quasi mai alcun collegamento...

Ciò che è un po' "frenato", diciamo così, sono il forum The Board V e l'area di Free-n-Joy dedicata alla segnalazione degli eventi: temiamo che il freno in questione sia dovuto alla registrazione obbligatoria per inserire i propri contributi. Ad ogni modo, la Community ha raggiunto la cifra di 15 utenti registrati, ribadiamo, tutti veri: anche se in molti casi l'interazione con il sito si è limitata all'iscrizione, nessuno di loro è un falso creato ad arte dal webmaster per scopi di test.

Un altro tipo di community è quella dei nostri visitatori: stando alle statistiche raccolte da Google Analytics, per il sito passano una media di 71 visitatori (60 unici) e 122 pagine giornalieri, con picchi anche di 273 visitatori (260 unici) e 451 pagine nel periodo estivo. Purtroppo le keyword usate per accedere al sito non sono così compromettenti come in altri siti... ma forse è meglio così.

Dopo la fase di "crescita", per Demential Site inizia ora l'"adolescenza", in cui sperare di conquistare una propria identità e maturità, che probabilmente non ha ancora raggiunto... e forse è stata questa la molla che ha contribuito a continuarne sempre lo sviluppo. Sapete, in altri siti, una volta raggiunta la propria affermazione, si tende ad adagiarsi un po' troppo sugli allori...

31 ottobre 2010: Demential Site compie dieci anni. Se siete arrivati a leggere la storia fino a qui, congratulazioni... ma ora è arrivato il momento che ci aiutiate a scriverla, riempiendo le pagine di quelli che potrebbero essere altri dieci anni di storia (e magari anche qualcuno in più...). In fondo, basta davvero poco: sapete contare fino a dieci?


2011 - celebrità

Superato il decennale, la storia di Demential Site continua... e sul finire del 2010 un inaspettato evento sembrò minare alla base l'attività della community: la chiusura del forum di discussione, dovuta al cambio di licenza dell'applicativo utilizzato e all'impossibilità di eseguirne l'aggiornamento. Fortunatamente un'alternativa è stata trovata rapidamente e la migrazione è stata quasi del tutto indolore, così The Board V poté tornare attivo come prima, più di prima.

Nel corso dell'anno il forum di discussione si è ampliato con una nuova sezione, la Waterpolo Board, dedicata ai tifosi della pallanuoto (seguita costantemente attraverso Free-n-Joy) e in particolare a quelli delle tre squadre padovane. Come sta andando? Per il momento comprende solamente i risultati e qualche commento, ma il nostro augurio è che diventi davvero lo spazio di discussione di cui sopra...

Sempre con Free-n-Joy è arrivata una notevole soddisfazione: una presentazione ufficiale di questo sito al di fuori dei motori di ricerca. Ciò si deve agli organizzatori della "piccola" (come noi) Saonara di Note, che dopo aver notato la nostra presentazione degli anni precedenti, ha pensato di inserire nel proprio sito una vera e propria recensione, che per qualche giorno è persino rimasta visibile nella home page.

Ma anche ne L'Antro di MetaMorph è comparso, per dirla "à la Daveblog", "il VIP all'improvviso": grazie ad una candidatura (poi miseramente fallita... ci si rifarà l'anno prossimo) per il blog Tele dico io, è arrivato a commentare sul blog nientemeno che il suo curatore, Paolo Siciliano. Un piccolo seme lo si è anche lanciato nel canale ufficiale dell'Antro su Twitter, dove i follower per il momento sono solo 8, con uno di loro però davvero pesante: si tratta del canale di TG Padova, l'omonimo notiziario di Telenuovo, nota televisione locale qui in Veneto. Davvero vengono da me a cercarsi le notizie...?

Con tutte queste soddisfazioni, arriva improvvisamente la decisione... di una brusca frenata. Non è tanto per mancanza di volontà, quanto per vera e propria impossibilità fisica: il nuovo lavoro del webmaster (e soprattutto la distanza da percorrere in auto per raggiungerne la sede) è davvero estenuante, e la cottura a fine giornata è assicurata. Non è che la celebrità ci abbia dato alla testa, tutt'altro... ci cercherà di lavorare un po' più rilassati "dietro le quinte". Magari per poter annunciare l'anno prossimo la nascita di Demential Site 6...


2012 - migrazione

Il 2012 è iniziato davvero con gli aggiornamenti del sito ridotti al minimo: a parte la Waterpolo Board (che non ha avuto una seconda edizione... colpa - anche - di scelte non proprio azzeccate del management del Plebiscito, che stavamo seguendo), "davanti alle quinte" i motori sembravano pressoché fermi.

Come spesso accade, era sul retropalco che c'era molto fermento: l'applicativo su cui sono inseriti tutti i contenuti del sito stava per raggiungere lo stato di "deprecation", cioè quello in cui non sarebbe stato più supportato in via definitiva. Per continuare lo sviluppo ed avere la certezza di ricevere supporto (anche, e soprattutto con i nostri mezzi, di tipo comunitario), urgeva un intervento di aggiornamento - o, per meglio dire, una vera e propria migrazione - da Joomla 1.5 a Joomla 2.5.

Chiunque con un minimo di esperienza in sviluppo web (e non solo) sa che cambiare un'applicazione e farle fare le stesse funzioni è un vero e proprio incubo: nel nostro caso, non è stato tanto per le funzionalità di base (per le quali JUpgrade ha pure funzionato bene), quanto piuttosto per il gran numero di estensioni installate, 6 delle quali hanno dovuto essere sostituite e 2 delle quali completamente rimosse prima dell'inizio della migrazione (perché non supportate nella nuova piattaforma: fortunatamente, si trattava di funzionalità minori).

Alla fine, dopo due mesi di lavoro, due nuovi template installati e configurati, 21 componenti aggiornati e migrati, altrettanti backup eseguiti (meglio un backup in più prima che una serie infinita di smadonnamenti dopo...), e pure un rinvio sul lancio previsto (doveva essere il 25 aprile, "La Liberazione di Demential Site"), nella sera di 5 maggio 2012 salpa nei mari burrascosi della Rete il nuovo Demential Site 6 - The Asocial Network, con il nuovo nome che contribuisce a non prendersi troppo sul serio, dato che nonostante gli strumenti "social" ci siano un po' tutti non è ancora riuscito un decoroso "botto" di interazioni...

I nuovi contenuti, causa sempre impegni relativi al lavoro "ufficiale" del webmaster, hanno iniziato a ricomparire, sebbene ad un ritmo piuttosto lento: dopo l'aggiornamento si conta un solo appuntamento fisso, quello di Seconda Stesura, che ogni domenica richiede ai visitatori di ascoltare due versioni (reali o presunte) di una stessa canzone, e di scegliere la migliore a proprio gusto. Un giochino fine a se stesso, che però non ha avuto nessun riscontro effettivo: segno che il nome scelto The Asocial Network per il nuovo sito è quantomai appropriato...

Ultima modifica il Domenica, 05 Maggio 2013 12:05

Commenti   

 
+1 #1 Makingweb 2010-10-31 00:15
Auguri :) :lol:

Complimenti bella la nuva grfica, solo che all'inizio non avevo capito dove posse il menu xD non trovato la bbara,interessa nte anche io stavo progettando qualcosa di simile http://makingweb.altervista.org/win/index.php ecco il link se ti interessa, ma poi mi sono fermato per la scuola (ho solo 14 anni)
Citazione
 
 
+1 #2 MetaMorph 2010-10-31 10:01
Ciao, grazie per gli auguri...

In effetti temevo anch'io che il nuovo menu e la nuova barra spiazzassero un pochino... ma in fondo basta un po' abituarsi. E, se proprio non ci si riesce, basta disabilitare JavaScript e torna (quasi) tutto come prima...

Il restyling, se devo dirla tutta, non è ancora finito: appena possibile ci saranno altre cose carucce nella barra di stato.

Stammi bene...
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

 

Gestione cookie

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

 

Ti piace The Asocial Network?

Allora votaci nella Top 100 di AlterVista: i buoni risultati ci spingeranno a migliorare ulteriormente!

Menu Principale

Chi è online

Abbiamo 74 visitatori e nessun utente online