L'antro di MetaMorph

Road to Riva 2011 #5 - Il reportone (cit.) in differita

logo-blogfest2011Ci siamo... dopo un paio d'ore di viaggio il vostro webmaster lascia il quartiere (per un solo pomeriggio, cosa credevate?) e approda in quel di Riva del Garda. Ecco il resoconto più o meno dettagliato in differita:

tweet_arrivo

Facciamoci riconoscere... La location della registrazione è cambiata rispetto all'anno scorso, spostandosi dall'ex stazione ferroviaria alla Spiaggia degli Olivi. Superato il disorientamento iniziale, mi presento al banco di iscrizione. Meno male che quest'anno sono riuscito a rimediare la borsetta con il kit di benvenuto (l'anno scorso era andata decisamente meno bene...), eccolo qui sul mio letto in tutto il suo splendore:

kit_benvenuto

Molte le cose di cui farò buon uso: davvero bella la Moleskine della Blogfest (che devo ancora aprire...) e quel pesta-mojito in mezzo alla foto (che, da buon astemio, saprò usare in modo degno come oggetto contundente).

Il wi-fi e il tweet-wall della Rocca. Quello che non funzionava, almeno sul mio Androide (quest'anno non si può dire che avessi mezzi antidiluviani per la cronaca), era la connessione wifi realizzata appositamente per la Blogfest. Fortunatamente (e ancora per pochi giorni...) avevo ancora a disposizione una tariffa agevolata per la connessione (privata) via rete mobile, così il liveblog è stato salvo. Quello che funzionava alla perfezione era il "tweet-wall" (o almeno, così l'ho chiamato io), così ne ho un po' approfittato... con questo tweet:

tweet_cazzate1

L'avessi mai fatto... ne è nato subito un retweet (grazie a @elicoraz) e persino un tweet di solidarietà (anche se poi non ho tossito per farmi riconoscere... come al solito finisco sempre per fare le cose in incognito). C'è da dire, però, che il tutto era nato da un altro filone: quello delle animalate varie (qui un altro, sempre di @NickEsclapon).

Tweet-wall II, la vendetta. Passa qualche minuto del convegno in corso nel pomeriggio, e il tweet-wall dello schermo cambia forma: adesso i tweet rilevanti non passano più sotto forma di spirale, ma si compongono parola per parola, ruotando da una parte e dell'altra con vari effetti. Non pago del mini-thread epico di qualche istante prima, decido di rilanciare:

tweet_cazzate2

Stavolta la cosa non sembra avere molto seguito, anche se il tweet passa sullo schermo (con il nuovo ritmo era decisamente più difficile)... salvo qualcuno che persino chiede di smetterla di scrivere #stronzate (con tanto di hash-tag).

I Macchianera Blog Awards - L'elenco dei premiati. In fondo, lo sappiamo che siete qui per questo... ecco l'elenco dei premiati ai Macchianera Blog Awards 2011 (i link sui titoli dei premi sono verso i tweet della diretta di questo sito):

I Macchianera Blog Awards - Snobismo e considerazioni (poco) richieste. Qualcosa non deve essere andato giù all'organizzazione dei premi, che sono stati distribuiti tutti e 28 (più altri tre per i concomitanti Tweet Awards) in appena 65 minuti. A ciò si aggiunga il cronico ritardo di inizio della manifestazione: memori dell'esperienza dell'anno passato si è fatto in tempo a cenare e a presentarsi alle 21.10, 40 minuti dopo l'inizio previsto della manifestazione, e sul megaschermo era ancora in piedi il filmino di Telecom Italia. Se non è rispetto per gli spettatori e i premiati questo...

Si è poi tornati, ancora una volta, sulla questione dell'obbligo di votazione a tutte le categorie: a parlare è "Mr. Macchianera", alias Gianluca Neri. E la motivazione tirata fuori, guarda un po', è sempre la stessa: si obbliga a votare per tutte le categorie per dare modo, soprattutto a chi è in nomination per la prima volta, di essere visitato e valorizzato allo stesso modo delle altre nomination. A parte che comunque non valorizzi un sito, nuovo o affermato, se non gli inserisci un link che vi ci porta, ma a vedere alcuni dei premiati, il risultato ottenuto sembra l'esatto contrario: a parer mio molte persone, costrette alla votazione su argomenti che non conoscono (e su cui non sanno giudicare), hanno finito per votare sul nome più conosciuto, poi puntualmente fischiato dal pubblico presente. I modi per valorizzare questi "nuovi arrivati" sono altri, e sono stati realizzati in modo magistrale dallo staff di AlterVista, anche se poi non ha avuto ragione nei premi: nel proprio blog ha pensato bene di presentare i siti in nomination con un articolo-intervista, facendo quindi conoscere queste nomination. Come, queste interviste non c'è tempo e mezzi per farle? E allora perché noi votanti dovremmo trovare il tempo di visitare 280 blog (ah, copiando il link e inserendolo manualmente nella barra indirizzi del browser, perché era troppa grazia metterlo cliccabile...), farci una cultura sugli argomenti oggetto di votazione, esprimere un giudizio ragionato e concretizzarlo su una casellina? Deve essere solamente nostro l'atto di carità e di fede che richiede sacrificio (cit.)?

La sfida con Liquida. O con chi altro? Una piccola spiegazione la merita questo ultimo tweet della serata di ieri:

tweet_liquida

Rinfreschiamo la memoria: anche l'anno scorso c'è stata la Twitter-cronaca dell'evento (ironicamente, oggi questa pagina "trasmette" i tweet di quest'anno), e nonostante il mio equipaggiamento davvero scarso (un Samsung Z105, con cui l'unico modo per twittare era attraverso SMS) si è riusciti a fare un servizio abbastanza decoroso, secondo solamente a quello di Liquida.

Quest'anno, a dire il vero, Liquida non sembra aver "raccolto" la sfida su Twitter (per la verità, nemmeno lanciata): sul proprio canale c'è appena traccia di qualche re-tweet, tra cui quello qui sopra. Nemmeno sul loro canale Friendfeed sembra esserci traccia dell'evento: allora, dov'è (o a cosa si riferisce) la diretta annunciata sul loro sito?

Il Tweeter più veloce della blogfest? A quanto pare, quest'anno devo essere stato l'unico su Twitter ad avere inviato tutte le premiazioni in tempo reale. Per un po' il mio "avversario" poteva essere un certo @andreamancia, che li ha spediti tutti fino ad un certo punto (aggiungendo, a dire il vero, anche qualche commento: qui si è preferita la notizia "nuda e cruda"). Prendendo per buoni gli identificativi inseriti da Twitter (quelli che si trovano in coda all'URL, assumendo, a buon senso, che un numero più piccolo corrisponda ad un tweet precedente), in mancanza delle date effettive al secondo, inoltre, risulta quanto segue: per 20 premi su 31 (includendo i Tweet Awards sullo stesso palco) sono risultato il più veloce, solo in 4 occasioni sono stato "battuto" (non ho considerato i mancati annunci di cui sopra). Prima che qualcuno mi venga a dire che sparo cifre a casaccio, invito gli scettici a consultare il file allegato contenente i link ai Twitter per il confronto.

Un saluto particolare a... allo staff di AlterVista, che ho avuto l'occasione di incontrare a Riva per la terza volta e che mi hanno gentilmente ospitato a cena (troppa grazia...). Ai miei "fratellini di hosting" Frenckcinema e Il Potatore, che ho visto "dal vivo" prima che attraverso il loro sito (mea culpa... rimedierò a breve). E a tutti coloro che magari vedranno questo sito da oggi in poi, visto che un po' le acque le ho mosse...

Bene, per quest'anno è davvero tutto. Alla prossima...

Statemi bene...

Ultima modifica il Sabato, 05 Maggio 2012 14:17

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

 

Gestione cookie

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

 

Ti piace The Asocial Network?

Allora votaci nella Top 100 di AlterVista: i buoni risultati ci spingeranno a migliorare ulteriormente!

Chi è online

Abbiamo 58 visitatori e nessun utente online