L'antro di MetaMorph

Road to Riva 2011 #2 - È ora di spostare un po' i voti...

RivaDelGardaHarborPano1

A poco meno di due settimane dal termine della (prima fase di) votazione per i Macchianera Blog Awards 2011, è giunto il momento di provare a spostare un po' di voti. Ok, facciamola meno presuntuosa: provare a suggerirvi qualche nomination da inserire.

(anche perché, se le modalità della seconda fase restano quelle - orribili - dell'anno scorso, per il vostro webmaster di quartiere la cosa è davvero grigia grigia: forse all'organizzatore Gianluca Neri andrà bene assegnare premi - magari sponsorizzati - con votazioni a caso?)

Dobbiamo scriverne almeno 8, speriamo di farcela...

Ultima modifica il Sabato, 05 Maggio 2012 14:17

Road to Riva 2011

blogawardDato che il vostro webmaster di quartiere si è finalmente dotato di attrezzatura più consona allo scopo, e appurato che c'è in loco la copertura di rete (wireless e mobile) a buon prezzo, si è già deciso che quest'anno la twitter-cronaca della BlogFest 2011 ve la beccherete lo stesso: come prima, peggio di prima.

Di più: quest'anno si ha voglia di uscire allo scoperto e provare a proporci per qualche nomination. Vediamo un po'...

  • Migliore grafica, se non vi è venuto troppo mal di testa con il menu di navigazione del sito realizzato per il decennale
  • Community e sito collettivo: certo, c'è più vita in un cimitero, ma gli strumenti per realizzare una community qui ci sarebbero tutti...
  • Sito culinario: ah, "culinario" non significa fatto con il ...?
  • Tweeter italiano: davvero i miei autopost dell'Antro e di Free-n-Joy arrivano a tanto?
  • Sito erotico: non ci provate... non è che registrandovi sul sito ci trovate i pornazzi. Non ci trovate neanche il resto, a dire il vero...
  • Sito fotografico: beh, ad usare le fotografie pubblicate da altri su Flickr me la cavo...
  • Post o articolo dell'anno: magari proprio questo... un delirio del genere è difficile da trovare in giro

Trovato il mio premio: sito o blog andato a puttane. Niente di meglio per un sito che esiste da oltre dieci anni e che in Italia non si fila nessuno... e poi potrei sempre dire di aver eguagliato Daniele Luttazzi e Beppe Grillo... 

A parte gli scherzi, potreste davvero pensare di votare i vostri siti e blog preferiti anche da questo sito: nel resto del post vi spieghiamo come fare...

Ultima modifica il Sabato, 05 Maggio 2012 14:17

Cosa succederà da domani?

Domani è il giorno in cui un organismo indipendente da forze governative (seeeee, credici...) e dalla magistratura potrà fare il bello e il cattivo tempo su Internet.

Basterà una sospetta violazione di copyright - leggasi: sospetta, non è necessaria alcuna prova - e un sitarello come questo potrebbe sparire nel giro di poche ore.

Ma per un sito come questo, direte voi, c'è davvero da preoccuparsi?

Per un sito che ha cercato di utilizzare, per quanto possibile, materiali prelevati da banche dati con licenze libere o comunitarie?

Per un sito che si è sempre preoccupato di rielaborare i contenuti (si presume senza alcuna mistificazione, visto che mai nessuno è venuto a lamentarsi...) e di citare sempre correttamente le fonti, pubblicate queste ultime in modo assimilabile a comunicati stampa (quindi di uso pubblico), da dove le informazioni vengono prelevate?

Beh, basterà che qualche concorrente invidioso del lavoro di un umile webmaster di quartiere (per inciso, da alcuni ritenuto nettamente migliore dei più blasonati di cui sopra...) invii la letterina a chi di dovere e... zac! La mannaia passerà tra capo e collo, senza alcun preavviso. Poi, se si sono sbagliati... massì, amici come prima.

Ecco, la prossima volta che leggerete queste pagine pensateci, perché alcune potrebbero definitivamente sparire. Non vi chiedo di fare manifestazioni per il mio povero sitarello, non me le merito: ma spero soltanto che queste mie parole vi portino ad un momento di sana riflessione.

Se poi scoprirò che non potrò più continuare a pubblicare il mio materiale, beh... è stato bello, ed è durato anche davvero tanto: quasi 11 anni...

Statemi bene...

(foto: Death.jpg, di Incry su Wikimedia Commons)

Ultima modifica il Sabato, 05 Maggio 2012 14:17

Referendum sotto silenzio (prima del silenzio referendario)

SI al rosso

perché un servizio privato non è migliore di un servizio pubblico, ma ne triplica solamente i costi.

SI al giallo

perché assumersi la responsabilità di un rischio non significa prendersi solo gli onori e scaricare gli oneri sulla mia bolletta.

SI al grigio

perché un giocattolo come il nucleare non può essere sicuro solamente quando funziona.

SI al verde

perché già la legge è uguale per tutti... coloro che possono pagarsi un buon avvocato.

 

Domenica e lunedì, se proprio volete farvi una scampagnata portate con voi la tessera elettorale e fate un salto al vostro seggio vicino a casa: pensateci un attimo, se non volete che questo diventi il vostro ultimo weekend spensierato...

Statemi bene...

Ultima modifica il Sabato, 05 Maggio 2012 14:17

... e se invece fosse una gran cazzata?

newspaper_toiletRassegna stampa di stamattina:

Ora, un paio di considerazioni: chiunque abbia frequentato, anche solo per sbaglio, questo sito, avrà certamente notato che dovunque venga estratto da altre fonti qualche contenuto, è sempre e correttamente citata la fonte. Forse non sempre sarà nei limiti della legalità (in riferimento alle leggi sul diritto d'autore, gli articoli comunque non sono quasi mai copiati pari pari), e comunque non è un metodo da giornalisti (alla cui categoria posso "fregiarmi" di non appartenere), ma almeno è un modo per stabilire l'origine delle informazioni: ai tuoi lettori, quindi, dopo la tua prima selezione sulle notizie da pubblicare, lasci decidere se questa è attendibile o meno.

Cosa c'è nell'articolo di Belpietro? Nulla di tutto questo. Un insieme sconclusionato di "si dice", "me l'hanno detto", che chi ha riferito "è sano di mente" e "di buona famiglia" (come se ciò fosse una garanzia...), che Belpietro e i suoi testimoni sono "pronti a riferire davanti al magistrato", se loro richiesto (e andarci prima di scrivere una serie di quelle che sono ancora congetture, no eh?), e così via.

Il bello sono proprio le dichiarazioni di stamattina di Belpietro:

Ho ricevuto una notizia su un presunto attentato. Chi me l'ha data non mi ha chiesto soldi, niente. Mi ha anche detto "non dormo più", e di aver avuto questa notizia per caso, "poi veda lei". Cosa dovevo fare? Faccio finta di niente e, ammettiamo che poi sia una cosa vera, che figura ci faccio?

Ecco, Belpietro: non ti ha nemmeno sfiorato il dubbio contrario, cioè che quello che hai riportato possa essere una grande, gigantesca, strepitosa cazzata? E dire che l'esempio te lo sei portato proprio in casa: il tuo compare Vittorio Feltri sta scontando una sospensione (di sei mesi, poi ridotti a tre), per aver scritto valanghe di minchiate sull'ex direttore de "L'Avvenire" Dino Boffo...

Statemi bene...

(foto: "Disco is catching up on whats been happening in the world." di Roscoe Van Damme (in Memory of Maureen) su Flickr)

Ultima modifica il Sabato, 05 Maggio 2012 14:17

Come mangiarsi un posto fisso e vivere felici (?)

eat_meImmaginate di riuscire ad arrivare all'ultima prova orale di un concorso pubblico, dopo aver superato con successo altre due prove scritte.

Al momento di entrare nell'aula d'esame, siete secondi nella classifica (parziale) sommando le due precedenti prove. Il posto disponibile, a tempo pieno e indeterminato, è uno solo...

L'esame si svolge pescando a caso quattro argomenti da esporre da altrettanti mucchietti di possibili richieste: metà di queste non sono esattamente della vostra materia, ma voi sapendolo prima cercate di prepararvi, almeno all'acqua di rose.

Adesso immaginate che le due domande più critiche, per una strana coincidenza del destino, riguardino esattamente quello che avevate pensato di studiare cercando un po' "a tentoni" i possibili argomenti. E che mentre ne esponete abbastanza bene una, sull'altra riuscite a fare un'imbarazzante scena muta...

La sentite, l'angoscia che vi pervade? E l'esitazione che inizia ad assalire anche le questioni più tecniche che avevate prudenzialmente lasciato per ultime, seguendo il vecchio adagio "Via il dente, via il dolore" (una gran cazzata, visti i risultati...)?

Non è finita... immaginate ancora di spulciare la graduatoria finale il giorno dopo e di scoprire che siete pure riusciti a scavalcare chi vi precedeva nella classifica parziale il giorno prima. Ma che, malgrado questo, siete comunque rimasti secondi...

La sentite, la disperazione che vi assale per non essere riusciti a dare quella maledetta risposta? E a quello che sarebbe potuto succedere, se non vi foste dimenticati di ciò che avevate studiato, e di non essere riusciti a sfruttare adeguatamente gli "agganci" forniti dall'esaminatore?

Ecco... io la mia antivigilia e vigilia di Natale le ho passate esattamente così.

Auguri sinceri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo ai quattro gatti che passano da queste pagine... sperando che le vostre esperienze siano state decisamente meno lugubri di questa.

Statemi bene...

(foto: "Eat Me", di Creative Abubot su Flickr)

Ultima modifica il Sabato, 05 Maggio 2012 14:17
 

Gestione cookie

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

 

Ti piace The Asocial Network?

Allora votaci nella Top 100 di AlterVista: i buoni risultati ci spingeranno a migliorare ulteriormente!

Chi è online

Abbiamo 26 visitatori e nessun utente online