Convinti che la musica sia sempre meglio originale? Ricredetevi... Ennio Morricone sosteneva che si sarebbero esaurite le possibili combinazioni musicali realizzabili con le sole sette note: è vero! E cercheremo di dimostrarvelo in Seconda Stesura...

Sheila & B. Devotion "Spacer" vs. Alcazar "Crying at the Discotheque"

Fateci le congratulazioni, perché Seconda Stesura si accanisce al ventesimo appuntamento! E, dopo la sfida molto dance-reccia della scorsa settimana, prosegue più o meno sullo stesso filone...

La Prima Stesura è il brano "Spacer", di Sheila & B. Devotion, datato 1979. La band, costituita dalla cantante francese Annie Chancel e da tre voci di supporto-ballerini afroamericani, restò attiva il tempo di due album - di grande successo planetario, peraltro - alla fine degli anni '70, dissolvendosi nel 1980. La carriera di Annie iniziò però ben prima, nel 1962 a soli 16 anni (tanto che dovettero essere i genitori a firmarle il primo contratto discografico) come cantante pop in Francia. I successi nella sua cinquantennale carriera (sì, Sheila è ancora in attività!), se si esclude la parentesi con i "Black Devotion", sono principalmente ristretti alla madrepatria: ciononostante, alcuni di essi raggiunsero il milione di copie vendute. Ecco il video della Prima Stesura:

Per la Seconda Stesura si deve arrivare all'inizio del XXI secolo, al 2001 in cui gli Alcazar pubblicarono il loro primo successo internazionale "Crying at the Discotheque". Il brano usa letteralmente la stessa base di Spacer, ma un testo completamente diverso, il quale risultava molto più un concreto omaggio alla disco che una fantomatica love story spaziale. Quanto al gruppo, le origini sono svedesi e risalgono al 1998, mentre all'anno dopo risale il primo singolo pubblicato in Svezia (in Europa arrivò "di riflesso" solo con l'album Casino). La carrierà proseguì con un secondo album, e quindi con una pausa tra il 2005 e il 2007, necessaria per consentire la nascita del figlio della cantante Tess Merkel. Poi la ripresa, ma con una nuova vocalist femminile e il successo che, purtroppo, andava sempre più scemando, fino allo scioglimento definitivo della band avvenuto nel 2011. Ma adesso basta chiacchere, si balla:

Cari lettori musicofili e ballerini, qual è la vostra versione preferita? Prima o Seconda Stesura?

Prima Stesura: Sheila & B. Devotion "Spacer" (1979) - 0%
Seconda Stesura: Alcazar "Crying at the Discotheque" (2001) - 0%

Ultima modifica il Domenica, 14 Ottobre 2012 17:05

KC and the Sunshine Band "Get Down Tonight" vs. Bamboo "Bamboogie"

Nuovo scontro nella rubrichetta musicale di The Asocial Network: questa settimana si balla...

La Prima Stesura vi trascinerà (è proprio il caso di dirlo) nelle sonorità della gloriosa disco anni '70, con il brano di KC and the Sunshine Band "Get Down Tonight" (1975). Del fondatore Harry Wayne Casey (di cui "KC" dovrebbero essere - ? - le sue iniziali, e la "Sunshine Band" un omaggio al "Sunshine State" di nascita, la Florida) si può dire che si sia fatto le ossa sul campo: prima di lanciarsi nella carriera musicale lavorava come impiegato in un negozio di dischi e, a part-time, nella sua prima casa discografica (la TK Records, in seguito fallita). Il periodo di massimo splendore - leggi, quello da cui la produzione di oggi letteralmente saccheggia - della band fu tra il 1973, anno della fondazione, e il suo primo scioglimento, avvenuto nel 1984. Casey poi ricostituì il gruppo con una formazione completamente rinnovata a metà degli anni '90, ma non ottenne lo stesso successo dei tempi d'oro. Ma adesso basta chiacchiere, via alle danze:

La Seconda Stesura appartiene ad un "production act" che ha avuto una vita davvero breve: si tratta di Bamboo con il brano Bamboogie, datato 1998. La Wikipedia inglese liquida la loro biografia in appena cinque righe: segno che come artista non ha davvero lasciato alcun segno. Di Andrew Livingstone - questo il suo vero nome - si registrano solo due singoli, compreso questo. Ma insieme al camaleontico David Lee si registra anche una hit niente male degli anni '90: la cover dei Take That "Relight my fire"...

Riprendete fiato, e pensate ora alla vostra versione preferita: Prima o Seconda Stesura?

Prima Stesura: KC and the Sunshine Band "Get Down Tonight" (1975) - 0%
Seconda Stesura: Bamboo "Bamboogie" (1998) - 0%

Ultima modifica il Domenica, 07 Ottobre 2012 11:40

Bonnie Tyler "Total Eclipse of the Heart" vs. L'Aura feat. Nek "Eclissi del cuore"

Arriva leggermente in anticipo questo appuntamento con Seconda Stesura (non ridete, è da 12 anni che il vostro webmaster ha sistematicamente "impegni improrogabili"...), ma c'è. E vi propone una nuova sfida tra "classico" e "moderno".

Prima Stesura di questa settimana è il brano di Bonnie Tyler "Total Eclipse of the Heart", datato 1983. Storia curiosa quella di questo brano: fu pensato agli inizi degli anni '80 per un'altra rock band, i Meat Loaf, ma la loro casa discografica si rifiutò di pagare la prestazione al compositore Jim Steinman. Il risultato? Divenne il più grande successo di Bonnie Tyler e il singolo n° 1 dell'anno in tutti i principali mercati anglosassoni... Quanto al brano - e al video - in sé, si vedeva quanto Bonnie Tyler fosse davvero avanti... eccolo:

Saltiamo al 2011, anno della Seconda Stesura realizzata da L'Aura insieme a Nek, con il titolo "Eclissi del cuore". È la stessa cantante ad aver realizzato la traduzione del testo, in modo abbastanza fedele a quello originale. Curiosamente, nonostante il buon riscontro di vendite e la massiccia rotazione in radio, del singolo non fu mai realizzato un video: quello che vedete di seguito è un collage di video precedenti di L'Aura e Nek trasmesso da RTL 102.5 TV.

Nuova settimana, nuova scelta: Prima o Seconda Stesura?

Prima Stesura: Bonnie Tyler "Total Eclipse of the Heart" (1983) - 0%
Seconda Stesura: L'Aura feat. Nek "Eclissi del cuore" (2011) - 0%

Ultima modifica il Sabato, 29 Settembre 2012 23:49

INXS "Need You Tonight" vs. Professor Green "I Need You Tonight"

Paura nel numero 17? Qui a Seconda Stesura decisamente no, visto che la diciassettesima puntata va in "onda" tranquillamente su queste pagine.

Nella Prima Stesura, tuttavia, ci troviamo a parlare di un cantante sulla cui dipartita sono ancora aperti diversi misteri: trattasi (il brano) di "Need You Tonight", scritto dagli INXS nel 1987 e decisamente il loro lavoro più famoso. Anche questo brano, come diversi altri che vi abbiamo recensito, nasce quasi per caso, questa volta fu il tastierista Andrew Farriss ad avere l'idea mentre... aspettava il taxi: una volta arrivato l'autista, gli chiese di aspettarlo "un paio di minuti" per recuperare una cosa in albergo, tornò invece - tra le ire dell'autista - un'ora dopo, con il nastro su cui incise il riff portante della canzone. La morte del frontman Michael Hutchence, avvenuta nel 1997, lasciò la band in una sorta di limbo per quasi un decennio: durante questo periodo la band tentò di tutto per rimpiazzare il cantante scomparso, incluso un discutibile reality-talent show.

Del brano degli INXS ne furono rilasciate parecchie versioni, ma la Seconda Stesura più recente nota al pubblico italiano è datata 2010 ed è "ad opera" di Professor Green. Titolo lievemente diverso ("I Need You Tonight") per il singolo d'esordio nella discografia mainstream (in precedenza si conta un "mixtape", cioè una serie di brani non ufficiale) del "professore", che nella sua bio in MySpace descrive la sua infanzia e adolescenza come parecchio travagliate. Stephen Paul (questo il suo vero nome) è ancora in attività: dopo il primo e il secondo album (che però in Italia hanno portato solo due singoli, di cui uno con Dolcenera), è attualmente in lavorazione il terzo.

A voi la scelta, anche nella puntata più "scalognata": Prima o Seconda Stesura?

Prima Stesura: INXS "Need You Tonight" (1987) - 0%
Seconda Stesura: Professor Green feat. Ed Drewett "I Need You Tonight" (2010) - 0%

Ultima modifica il Domenica, 23 Settembre 2012 16:17

Johann Sebastian Bach "Aria sulla quarta corda" vs. Sweetbox "Everything's Gonna Be Alright"

La sfida musicale di questa domenica è un "classico", nel vero senso della parola.

Per la Prima Stesura questa settimana si deve andare molto indietro nel tempo. Ma davvero tanto, dobbiamo risalire al 1723, anno in cui Johann Sebastian Bach ultimò la sua Suite per orchestra n° 3 (catalogata in seguito come BWV 1068) dalla quale fu estratta quella divenne universalmente nota come Aria sulla quarta corda (l'identificativo reale del brano era semplicemente Aria) grazie alla trascrizione effettuata dal violinista tedesco August Wilhelmj, che riuscì a realizzarne un arrangiamento eseguibile interamente, appunto, sulla quarta corda del violino. Naturalmente, nel XVIII secolo non potevano essere realizzati video, quindi per ascoltare la Prima Stesura non potete fare altro che beccarvi il faccione di Bach per quasi 6 minuti:

Torniamo in epoche decisamente più recenti, dando spazio alla Seconda Stesura che fu realizzata nel 1997 dal gruppo tedesco degli Sweetbox, con il titolo "Everything's Gonna Be Alright": il singolo curiosamente ebbe solo un tiepido riscontro in patria (dove raggiunse al massimo la dodicesima posizione nelle classifiche ufficiali), ma divenne molto famoso nel resto d'Europa e nel mondo, in particolare in Italia (forse perché per una trasmissione TV ne è ben nota un'altra versione?). Di questo che è il loro più significativo successo, la band realizzò una nuova versione puntualmente ad ogni cambio di vocalist (qui si tratta di Tina Harris). Ad essere maligni: non è perché è solo questo il brano che doveva tirare gli altri, vero?

Tocca a voi la scelta: classico o moderno? Cioè... Prima o Seconda Stesura?

Prima Stesura: Johann Sebastian Bach "Aria - Suite per orchestra n° 3 BWV 1068" (1723) - 0%
Seconda Stesura: Sweetbox "Everything's Gonna Be Alright" (1997) - 0%

Ultima modifica il Domenica, 16 Settembre 2012 10:57
 

Gestione cookie

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

 

Ti piace The Asocial Network?

Allora votaci nella Top 100 di AlterVista: i buoni risultati ci spingeranno a migliorare ulteriormente!

Chi è online

Abbiamo 174 visitatori e nessun utente online