La quinta edizione della gara più alternativa all'Eurovision Song Contest!

Lettonia: ai Triana Park per partire verso il Contest serviva... un po' di pausa

Non-Italian reader? You're still welcome to #RoadToESC... scroll down the page to read the basic info about this game!

ESC rankings lv Latvia#RoadToESC
rank
20122013201420152016
16
SF
17
SF
13
SF
615#21

Childrens paintings on wall near Bauska 2nd secondary school. Latvia - Victory August 2011 - panoramio

La diversità della Lettonia... è la chiusura delle scuole. Nei primi anni del nuovo millennio il governo ha fatto chiudere 131 scuole, principalmente quelle delle aree più rurali, comportando un drastico calo del 13% degli istituti attivi (di contro, la popolazione studentesca è diminuita del 10%). Negli anni più recenti le scuole continuano a chiudere (a settembre 2015 erano 811), mentre il numero di studenti resta più o meno inalterato. La cosa sembra cozzare un po' con altri obiettivi del governo lettone: quello di destinare, entro il 2020, l'1,5% del PIL in ricerca e sviluppo... oggi in gran parte finanziati da privati. (photo credits)

lv-trianaparkIn Lettonia la scelta del rappresentante per l'Eurovision Song Contest è stata nuovamente realizzata attraverso lo show Supernova, visti i buoni risultati ottenuti dagli interpreti selezionati dalle due precedenti edizioni. Nel regolamento di quest'anno, oltre ai voti online e tramite televoto, hanno avuto un peso determinante anche gli ascolti eseguiti tramite la piattaforma Spotify: al termine delle quattro serate trasmesse dalla televisione di stato LTV, sono stati eletti vincitori i Triana Park con il loro brano, edito per l'occasione, Line.

A costituire i Triana Park nel 2008 sono stati Agnese Rakovska (voce) insieme al padre Aivars Rakovskis (chitarra, poi sostituito da Artūrs Strautiņš), vi si aggiungono in seguito Edgars Viļums (batteria) e Kristaps Ērglis (basso): la band così composta ha provato a partecipare alle selezioni nazionali per l'Eurovision Song Contest per cinque anni consecutivi, senza mai riuscire a centrare la qualificazione europea (in un'occasione il gruppo fu costretto al ritiro, per un'influenza di Agnese che le rese impossibile l'esibizione live in finale). Nel 2010 esce il loro primo album, intitolato EnterTainment: un "divertimento" anche per chi lo ha comprato, visto che la confezione poteva trasformarsi in una sorta di "gioco dell'oca". Dopo un'altra serie di singoli (ad oggi ne sono stati pubblicati sedici) e un periodo trascorso tra Stati Uniti e Canada, nel 2014 il cambio di formazione e le nuove esperienze musicali (più virate verso l'hip hop) portano al rilascio di un nuovo EP, Triana Park.

7 Il nostro giudizio: una canzone dai suoni molto particolari, che potrebbe svettare in mezzo alle altre. Anche il potenziale per un live dagli effetti speciali c'è tutto: staremo a vedere a Kiev...

All'Eurovision Song Contest i Triana Park saranno chiamati a chiudere la prima semifinale di martedì 9 maggio, mentre in #RoadToESC affrontano la gara nel girone D: per rientrare tra i dodici finalisti dovranno battere i rappresentanti di Germania, Georgia e Montenegro!

Levina "Perfect Life" (Germany) - 0%
Triana Park "Line" (Latvia) - 0%
Tamara Gachechiladze "Keep the Faith" (Georgia) - 0%
Slavko Kalezić "Space" (Montenegro) - 0%

What's that poll above? You can vote for your favourite song among the four listed in this group. The most voted song, along with the best placed songs in the other groups, will enter the second round of #RoadToESC. You can also choose a finalist by posting your "top 10": for all the information, see the starting post (in Italian o via Google Translate), or don't hesitate to ask in the comments!
Ultima modifica il Domenica, 30 Aprile 2017 16:43

Polonia: Kasia Moś, oltre alle gambe c'è (molto) di più...

Non-Italian reader? You're still welcome to #RoadToESC... scroll down the page to read the basic info about this game!

ESC rankings pl Poland#RoadToESC
rank
20122013201420152016
--14238#16

Mhf1

La diversità della Polonia... è la musica alternativa. Storicamente la Polonia è stata terreno di "rivoluzionari musicali", il più noto dei quali è Fryderyk Chopin, che trasformarono la musica classica in una vera e propria danza locale, la "polonaise". Oggi, invece, a dominare le classifiche musicali non è il pop, bensì generi come il rap, il jazz, ma soprattutto l'heavy metal: il fenomeno ha origine negli anni '80-'90, ma è rimasto circoscritto in ambito locale perché, nonostante i repertori in perfetto inglese, le band hanno spesso avuto difficoltà ad ottenere i passaporti e i visti per poter fare concerti all'estero... (photo credits)

pl-KasiaMosPer scegliere il proprio rappresentante all'Eurovision Song Contest la Polonia ha organizzato, per il secondo anno consecutivo, lo show televisivo Krajowe Eliminacje (Qualificazione nazionale): ne ha corretto però in parte il regolamento, introducendo una giuria tecnica il cui voto è stato determinante per metà del risultato finale. Nella gara del 18 febbraio il gradimento più alto è stato raggiunto da Kasia Moś, con il massimo dei voti della giuria, ma risultando la seconda scelta del televoto. Il brano presentato si intitola Flashlight.

Katarzyna Moś nasce il 3 marzo 1987 a Ruda Śląska, cittadina nella Polonia meridionale, in una famiglia di musicisti: lo sono il padre (direttore d'orchestra), la madre (violista) e il fratello. Per lei quindi fu quasi inevitabile una formazione in violoncello, pianoforte, musica jazz e contemporanea, ma soprattutto in canto, disciplina che l'ha lanciata verso la carriera attuale. Dopo il primo tentativo per qualificarsi all'Eurovision Song Contest (fallito, nel 2006), si dedica al teatro: per due anni recita in Pasja wg św. Marka (La Passione secondo San Marco) nel ruolo di Giuda (!). Un viaggio negli Stati Uniti nel 2011 e l'incontro con la produttrice Robin Antin le consegna un contratto semestrale con la troupe burlesque delle Pussycat Dolls (dalle quali si è originato il più noto gruppo di ballerine con cantante). Nel 2012 partecipa al talent show Must Be The Music, arrivando terza. Ha rilasciato un solo album, Inspination, nel 2015, da cui è stato estratto Addiction, altro singolo da selezione nazionale. Ad ottobre 2016 ha posato per la copertina di Playboy Polonia...

Il nostro giudizio: scorre un po' troppo lento, e finisce in modo un po' troppo brusco. E dire che nel recente passato ci sono stati esempi di chiusure di brano brutali, ma decisamente più originali...

All'Eurovision Song Contest Kasia si esibirà nel corso della prima semifinale di martedì 9 maggio: sarà l'undicesima a salire sul palco. In #RoadToESC è in gara nel girone B: per qualificarsi allla seconda fase dovrà battere i rappresentanti di Ucraina, Serbia e Grecia!

O.Torvald "Time" (Ukraine) - 0%
Kasia Moś "Flashlight" (Poland) - 0%
Tijana Bogićević "In Too Deep" (Serbia) - 0%
Demy "This Is Love" (Greece) - 0%

What's that poll above? You can vote for your favourite song among the four listed in this group. The most voted song, along with the best placed songs in the other groups, will enter the second round of #RoadToESC. You can also choose a finalist by posting your "top 10": for all the information, see the starting post (in Italian o via Google Translate), or don't hesitate to ask in the comments!
Ultima modifica il Mercoledì, 26 Aprile 2017 17:35

Malta: al nono tentativo, Claudia Faniello sarà al Contest

Non-Italian reader? You're still welcome to #RoadToESC... scroll down the page to read the basic info about this game!

ESC rankings mt Malta#RoadToESC
rank
20122013201420152016
2182311
SF
12#15

Photo Ellis Hal Salflieni

La diversità di Malta... sono i suoi templi preistorici, testimonianza di una presenza di civiltà nell'arcipelago precedente a quella ben più nota degli Egizi (e delle loro piramidi). Molti di essi avevano funzione religiosa, e oggi sono registrati come Patrimonio dell'Umanità per l'UNESCO. Ormai sono ridotti a rovine, con una notevole eccezione: l'Ipogeo di Hal-Saflieni, scoperto per caso da alcuni operai all'inizio del XX secolo e in seguito perfettamente riportato "alla luce" (per così dire: la struttura è completamente interrata). Per visitarlo è bene prenotarsi per tempo: possono vederlo solo 80 persone al giorno... (photo credits)

mt-ClaudiaFanielloL'arcipelago di Malta ha scelto il proprio rappresentante all'Eurovision Song Contest attraverso uno spettacolo trasmesso dalla televisione pubblica PBS, intitolato Malta Eurovision Song Contest. Nella serata, andata in onda lo scorso 18 febbraio, si sono esibiti 16 artisti (tra i quali una nostra vecchia conoscenza, Richard Edwards dei Firelight) con altrettante canzoni, scelte tra le oltre 150 pervenute all'organizzazione del concorso. A spuntarla, per poche decine di (tele)voti, è stata Claudia Faniello, che ha cantato Breathlessly.

Claudia nasce il 25 febbraio 1988 a Qawra, località turistica sulla costa settentrionale dell'isola di Malta. A partire dai 12 anni inizia a partecipare a competizioni canore, vincendo la prima, Talentissimi Junior, nel 2001. Insieme al fratello Fabrizio, anch'egli musicista (ha partecipato due volte all'Eurovision Song Contest, nel 2001 e nel 2006), si esibisce l'anno dopo insieme all'Orchestra Nazionale Maltese. A partire dal 2006 prova a qualificarsi all'Eurovision Song Contest: quell'anno la rappresentanza restò in famiglia grazie a Fabrizio (che però ad Atene ottenne un disastroso ultimo posto), ma poté consolarsi con il premio riservato alla miglior nuova proposta. Dopo un'altra vittoria in un concorso musicale, questa volta il Festival Kanzunetta Indipendenza (il festival della canzone in lingua maltese), lo stesso anno, ci riprova per altre sette volte con nove canzoni, fino al 2013: i migliori risultati sono, tuttavia, due secondi posti nel 2008 e nel 2012. Al suo attivo ha al momento un solo album, Convincingly Better, uscito nel 2010.

6 Il nostro giudizio: è un brano che decisamente spezzerà il ritmo del Contest nei momenti più agitati, ma non molto di più. Menzione d'onore per il video, anche se i nostri Elii sono di un'altra pasta...

L'esibizione di Claudia Faniello è prevista nella seconda semifinale di giovedì 11 maggio, sarà la sesta quinta a salire sul palco. In #RoadToESC, per passare alla seconda fase di gara, dovrà battere i suoi avversari del girone G: portano le bandiere di Portogallo, Regno Unito ed Albania!

Salvador Sobral "Amar pelos dois" (Portugal) - 0%
Claudia Faniello "Breathlessly" (Malta) - 0%
Lucie Jones "Never Give Up on You" (United Kingdom) - 0%
Lindita "World" (Albania) - 0%

What's that poll above? You can vote for your favourite song among the four listed in this group. The most voted song, along with the best placed songs in the other groups, will enter the second round of #RoadToESC. You can also choose a finalist by posting your "top 10": for all the information, see the starting post (in Italian o via Google Translate), or don't hesitate to ask in the comments!
Ultima modifica il Sabato, 22 Aprile 2017 16:21

Francia: Alma, tra il revamping del brano e le vampate del possibile plagio

Non-Italian reader? You're still welcome to #RoadToESC... scroll down the page to read the basic info about this game!

ESC rankings fr France#RoadToESC
rank
20122013201420152016
222326256#9

A-Pair-Of-Scissors-Surgery-Scalpel-Tools-Tweezers-1662204

La diversità della Francia... è la chirurgia dei trapianti. A Lione nel 1998 si è effettuato il primo trapianto di mano, considerato un successo, seppur a breve termine: dopo l'operazione, il ricevente non riuscì a seguire adeguatamente la terapia anti-rigetto prescrittagli, e fu costretto a richiedere la rimozione dell'organo tre anni dopo. Qualche anno più tardi, dopo molte altre operazioni ad una o entrambe le mani, ci si è spinti anche sul trapianto di faccia, già ipotizzato nel film "Occhi senza volto" degli anni '60, sollevando anche questioni etiche: fino a che punto è corretto spingersi con questo tipo di chirurgia? (photo credits)

fr-almaofficielDa alcuni anni, la Francia sceglie il proprio rappresentante all'Eurovision Song Contest attraverso un processo interno. Quando però lo scorso 9 febbraio la televisione France 2 ha annunciato di aver scelto, tra circa 300 candidati, Alma, è partita la consueta "caccia al plagio": e in un primo momento sembrava che il brano proposto, Requiem, fosse già stato eseguito dalla stessa Alma già nel gennaio 2015. A salvarla è stato quasi un cavillo: il fatto che il team di produzione stesse comunque lavorando ad una nuova versione (pur con i soli inserti in inglese...).

Alexandra Maquet, questo il suo vero nome, nasce a Lione il 27 settembre 1988. Maggiore di quattro sorelle, si trasferisce più volte seguendo la sua famiglia: Lille, Bruxelles, Parigi e infine negli Stati Uniti per un nuovo lavoro del padre. A 17 anni si iscrive all'istituto IESEG di Lille, dove completa gli studi in Economia e Commercio e, nel mentre, ha occasione di frequentare stage in Brasile e in Italia. Gli studi musicali li comincia da bambina con il piano, ma è un evento tragico (la morte di un suo amico di infanzia) che nel 2012 le dà la spinta nella composizione musicale. In televisione esordisce nel dicembre 2013 nel programma musicale Les Chansons d'abord (insieme a Lisa Angell), dove conosce anche colui che considera la sua "metà artistica", Nazim Khaled, già autore anche di J'ai Cherché all'Eurovision 2016 e con il quale realizza il suo album di debutto, Ma peau aime, rilasciato il 5 maggio 2016. Il significato del nome? Oltre ad essere le sue iniziali, può anche essere "anima" e "bambina", così come "animo di bambina", lo stesso con cui si racconta nelle sue canzoni...

6 Il nostro giudizio: continua la strategia accalappia-pubblico, strofe in francese, ça va sans dire, e ritornello in inglese, of course. Peccato che il brano non abbia la stessa forza di quello di Amir...

Anche la Francia è nel novero dei "Big 5", ovvero i cinque maggiori contributori della European Broadcasting Union, e pertanto potrà far esibire Alma direttamente nella serata finale di sabato 13 maggio. In #RoadToESC sfida gli avversari del girone C: Paesi Bassi, Ungheria ed Estonia!

O'G3NE "Lights and Shadows" (The Netherlands) - 100%
Alma "Requiem" (France) - 0%
Joci Pápai "Origo" (Hungary) - 0%
Koit Toome & Laura "Verona" (Estonia) - 0%

What's that poll above? You can vote for your favourite song among the four listed in this group. The most voted song, along with the best placed songs in the other groups, will enter the second round of #RoadToESC. You can also choose a finalist by posting your "top 10": for all the information, see the starting post (in Italian o via Google Translate), or don't hesitate to ask in the comments!
Ultima modifica il Martedì, 25 Aprile 2017 18:20

Armenia: il ritorno a casa di Artsvik, prima della tappa a Kiev

Non-Italian reader? You're still welcome to #RoadToESC... scroll down the page to read the basic info about this game!

ESC rankings am Armenia#RoadToESC
rank
20122013201420152016
-184167#4

Armenian Alphabet

La diversità dell'Armenia... è il suo alfabeto. È composto da 39 caratteri, tre in più della versione antica che era utilizzata anche come sistema numerico, in modo del tutto simile alle antiche cifre romane e soprattutto greche. Anche la punteggiatura usata nei testi armeni è particolare: i simboli equivalenti al nostro punto interrogativo ed esclamativo sono rappresentanti come degli accenti, mentre sono scambiati di significato i simboli del punto e dei due punti. Una cosa, però, non cambia rispetto ad altre lingue: dai nomi delle prime due lettere, "ayb" e "ben", deriva la parola "aybuben", ovvero... alfabeto. (photo credits)

am-artsvikofficialPer diversi anni l'Armenia ha scelto il proprio rappresentante all'Eurovision Song Contest attraverso processi interni. Quest'anno, invece, almeno per determinare il cantante ha voluto organizzare una sorta di talent show, Depi Evratesil: dopo varie fasi eliminatorie, il 24 dicembre 2016 è stata dichiarata vincitrice Artsvik. Per il brano, invece, si è aspettato un bel po': la TV pubblica AMPTV ne ha presentato il video solamente lo scorso 18 marzo, data successiva al meeting dei capi-delegazione per il Contest. Il titolo della canzone scelta è Fly With Me.

Artsvik Harutyunyan nasce il 21 ottobre 1984 a Kapan, cittadina nel delicato "corridoio armeno" che separa le due parti dell'Azerbaigian. All'età di 5 anni si trasferisce con i suoi genitori a Mosca, dove completa i suoi studi fino a laurearsi in psicologia. La passione per la musica è scaturita dopo aver visto, nel 1992, il film Guardia del corpo con Whitney Houston: lì Artsvik decide cosa avrebbe fatto davvero da grande, la cantante. In realtà per i primi passi nel mondo musicale sono serviti altri 20 anni: è del 2012 il suo primo progetto, nel gruppo dei Jazz Project, mentre nel 2013 si registra la partecipazione a Golos (alias The Voice alla russa), avventura che si interrompe alla fase delle battles. Ha scelto di tornare in Armenia proprio per la selezione nazionale dell'Eurovision Song Contest, a suo dire anche per l'atmosfera migliore rispetto ai venti di guerra fredda della Russia: come è finita lo sapete già, e potete immaginare anche quale fosse il brano che le ha consegnato la vittoria di Depi Evratesil: I Have Nothing, e quale se no?

6 Il nostro giudizio: è un altro brano non facilissimo, che si contiene un po' troppo a lungo prima della (comunque moderata) esplosione finale. Insomma, non destinato a lasciare il segno...

All'Eurovision Song Contest l'esibizione di Artsvik è prevista nella prima semifinale di martedì 9 maggio: è la sedicesima canzone in scaletta. In #RoadToESC gareggia nel girone L, e per passare alla seconda fase del torneo dovrà battere i rappresentanti di Austria, Bielorussia e Irlanda.

Artsvik "Fly with Me" (Armenia) - 0%
Nathan Trent "Running on Air" (Austria) - 0%
Naviband "Historyja majho žyccia" (Belarus) - 0%
Brendan Murray "Dying to Try" (Ireland) - 0%

What's that poll above? You can vote for your favourite song among the four listed in this group. The most voted song, along with the best placed songs in the other groups, will enter the second round of #RoadToESC. You can also choose a finalist by posting your "top 10": for all the information, see the starting post (in Italian o via Google Translate), or don't hesitate to ask in the comments!
Ultima modifica il Sabato, 29 Aprile 2017 23:17
 

Gestione cookie

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.

 

Ti piace The Asocial Network?

Allora votaci nella Top 100 di AlterVista: i buoni risultati ci spingeranno a migliorare ulteriormente!

Chi è online

Abbiamo 58 visitatori e nessun utente online